#Recensione di Japanise Guitar Music 3 by Shin-ichi Fukuda e Yasuo Watani, Naxos Records, 2017 su #neuguitars #blog

scansione0001

Recensione di Japanise Guitar Music 3 by Shin-ichi Fukuda e Yasuo Watani, Naxos Records, 2017

Shin-ichi Fukuda è nato nel 1955 ad Osaka, e ha iniziato a suonare la chitarra classica all’età di undici anni sotto Tatsuya Saitoh (1942-2006). Nel 1977 si trasferisce a Parigi dove continua la sua formazione musicale presso l’Ecole Normale de la Musique, sotto la guida di Alberto Ponce, prosegue poi gli studi presso l’Accademia Chigiana di Siena con una borsa di studio, sotto Oscar Ghiglia dal 1980 al 1984. Dopo aver conseguito i rispettivi diplomi a Parigi e Siena, Fukuda ha ricevuto molti importanti premi concorrenziali, tra cui il primo premio al 23esimo concorso internazionale di chitarra di Parigi, organizzato da Radio France.
In questo ” Japanise Guitar Music – Volume 3″ di questa serie dedicata all’esplorazione della natura espressiva della chitarra e dell’armonica nella creatività dei compositori giapponesi, troviamo alcune composizioni che rappresentano spesso i principi di Ma, una parola quotidiana che indica un particolare visione dello spazio e del tempo giapponesi. Questo è il primo disco di musica contemporanea dove ho trovato la combinazione di armonica e chitarra, un duo che offre una combinazione straordinaria tra le qualità tradizionali giapponesi e l’espressività contemporanea.
Il cd presenta 14 brani con 12 composizioni diverse e inizia con Toru Takemitsu, considerato da molti come il più grande compositore giapponese del ventesimo secolo. Takemitsu ha arrangiato dodici canzoni (1974-1977), tra cui Summertime (1977), Love Secret (1977) e Over the Rainbow (1974). Tutte le canzoni sono caratterizzate da trascrizioni di straordinaria originalità e spesso con un tocco di umorismo. Takemitsu ha osservato che per suonare questi pezzi sia richiesta un’elevata virtuosità e una sorta di “spiritualità flessibile”.
Hikaru Hayashi, nato a Tokyo, studia composizione con Tomojiro Ikenouchi (1906-1991) all’Università Nazionale di Belle Arti e Musica di Tokyo, tra il 1951 e il 1953. Naked Island (1960), un film scritto e diretto da Kaneto Shindo, per cui Hayashi ha scritto la musica, riguarda una famiglia con due figli su un’isola nel Mare Interno di Seto. Le loro condizioni di vita sono primitive. Quando i ragazzi catturano un grande pesce, la famiglia viaggia in traghetto per la città più vicina per poterlo rivendere.. Quando tornano a casa scoprono che il figlio maggiore è malato e muore subito dopo. Dopo il funerale, ritornano alla loro vita di duro lavoro e privazione. Il film, in bianco e nero, è significativo per la sua mancanza di dialogo.
Nel arrangiamento per la chitarra solista, il tema affascinante sembra totalmente idiomatico per lo strumento. La melodia viene riprodotta sulle corde inferiori, creando un effetto che ricorda un violoncello. La splendida armonica di Yasuo Watani riprende i brani con l’accompagnamento della chitarra. Alla fine del pezzo il chitarrista esegue la melodia giocando con colori contrastanti. Questa trascrizione è stata realizzata da Daisuke Suzuki (1970), ex student di Shinichi Fukuda. La versione di chitarra solista è stata pubblicata da Gendai Guitar (2015), mentre la trascrizione per duo di l’armonica e la chitarra è stata commissionata da Shin-ichi Fukuda per questa registrazione.
Song Book per armonica e chitarra ancora una volta dimostra la creatività melodica di Hikaru Hayashi. L’armonica esegue solo passaggi simili aalla cadenza prima dell’entrata leggermente abrasiva della chitarra, successivamente i due strumenti si fondono in un dialogo esteso, con il ritmo che aumenta in un finale impressionante con la tensione in costante aumento. Questo lavoro è stato scritto per il duo di Joe Sakimoto (armonica) e Mikio Hoshido (chitarra) nel 1985.
Hamon si sviluppa gradualmente in intensità con frasi espressive criptiche e silenzi pieni di significati. Il chitarrista mostra molte tecniche idiomatiche dello strumento come le variazioni di colore del tono, le note suonate vicino al ponticello e sonorità liquide nel registro superiore. Sia Song Book e Hamon sono eseguiti dal manoscritto originale e non sono ancora pubblicati.
Yoichi Togawa, nato a Kyoto, si è laureato presso il Dipartimento di Musica presso l’Università di Belle Arti e Musica di Kyoto. In Tamayura (Fleeting Moment) l’armonica inizia con un solo prolungato, giocando con brevi ritocchi melodici. La chitarra entra con passaggi arpeggiati prima di intraprendere la proprio solo. Questo si evolve in una vivace conversazione tra l’armonica e la chitarra, con quest’ultima che esegue ripetute note nel basso con una struttura quasi orchestrale. Un passaggio più calmo offre ai due strumenti un duo meditativo. La composizione è stata scritta per Yasuo Watani e Sin-ichi Fukuda e premiata nel 1994.
Michio Kitazume proviene da una famiglia di musicisti, suo padre è il clarinettista Risei Kitazume (1919-2004) e sua sorella la compositrice Yayoi Kitazume. Ha iniziato a studiare composizione, pianoforte e conduzione presso l’Università delle Arti di Tokyo e successivamente si è perfezionato a a Parigi. Orasho, dedicato a Shin-ichi Fukuda, utilizza un certo numero di effetti chitarristici caratteristici come il tremolo e le armoniche per creare una rete sonora dai colori delicatamente atmosferici.
Jun-ichi Nihashi ha studiato presso l’Università Nazionale di Belle Arti di Tokyo e più tardi presso il Conservatorio di Parigi con Olivier Messiaen. Ha ricevuto numerosi riconoscimenti di composizione prestigiosi e ha scritto opere, musica orchestrale e pezzi per ensemble e chitarra di mandolino.
L’autunno è una stagione ambigua nelle culture orientali e occidentali, mescolando la raggiunta maturità con il rammarico per l’estate ormai passata. La canzone Autumn, dedicata a Watani e Fukuda, esprime entrambi gli aspetti di quel periodo dell’anno. Dopo una dolce apertura, il lavoro si sviluppa in una danza vivace prima di tornare allo stato d’animo precedente. La fine è appropriatamente meditativa.
Takashi Yoshimatsu è considerato uno dei compositori più eminenti del Giappone nello stile occidentale. Ha studiato all’Università Keio ma ha lasciato la tastiera in una rock band. Ha scritto la musica seriale in un primo momento, ma successivamente composto in uno stile neo-romantico. Ha scritto sinfonie e concerti, pezzi per orchestra d’archi, opere per strumenti tradizionali giapponesi, composizioni di pianoforte e chitarra.
Forgetful Angel II di Yoshimatsu è un lavoro importante che esplora le qualità del suono come le note “blu” sia per la armonica che per la chitarra. La parte della chitarra presenta elementi lirici e improvvisi momenti bruschi, con armoniche e momenti rapsodici. La seconda parte inizia con le armoniche seguite da un crescendo duro dall’armonica, dall’umore angosciato.
Velvet Waltz dà all’armonica la libertà di indulgere in una memorabile melodia quasi parigina, mentre la chitarra offre un accompagnamento persuasivo.
Minoru Miki, nato a Tokushima, nel 1930, si è laureato in musica all’Università delle Arti di Tokyo (precedentemente l’Università Nazionale di Belle Arti e Musica di Tokyo) nel 1955. Nel Realm of the Senses è stato un film d’arte francese-giapponese diretto da Nagisa Oshima. Il film riguarda una intensa relazione sessuale tra un proprietario dell’albergo, Kichizo Ishida e un’ex prostituta, Sada Abe. Una relazione ossessionante fino al punto in cui Sada uccide Ishida mentre fanno l’amore e lei ne mutila corpo. Il film è stato censurato o vietato in alcuni paesi. Il tema musicale del film comincia in questo accordo con la chitarra che imita il koto, la cetra tradizionale giapponese, prima di avventurarsi in questa melodia suggestiva e appassionata. Nei primi anni ’80 Leo Brouwer ha preparato la sua trascrizione dallo spartito originale per koto, che Shin-ichi Fukuda ha pubblicato per la pubblicazione da Gendai Guitar.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s