#Recensione di Voices de Iberoamérica di Cuarteto Mexicano de Guitarras, Cultura Secretaria de Cultura, 2016 su #neuguitars #blog

scansione0017

Recensione di Voices de Iberoamérica di Cuarteto Mexicano de Guitarras, Cultura Secretaria de Cultura, 2016

Mi occupo di chitarra contemporanea da diverso tempo, ma devo ammettere che rimango sempre stupito dalla profondità e dall’ampiezza di questo mondo culturale, musicale e discografico. Prendiamo ad esempio questo cd realizzato dal giovane ensemble Cuarteto Mexicano de Guitarras, composto dai chitarristi Jesus Martinez, Victor M.Garcia, Eduardo Paniagua e Francisco Villegas, che si occupa anche della direzione artistica.

Questo cd li mostra impegnati da un repertorio piuttosto vario, le musiche, qui magistralmente eseguite, vanno dall Antique Suite del compositore americano Ian Krouse, ai tre brani di Astor Piazzolla (Otono Porteno, Milonga del Angel e Fuga Y Misterio), la Danza Ritual del Fuego di Manuel De Falla, un classico di Egberto Gismonti (Agua e Vinho), Sensemaya di Silvestre Revueltas in chiusura del cd Musas Y Musica del compositore Agustin Castilla-Avilla, che ho di recente intervistato e recensito qui sul blog.

Quello che ti stupisce delle loro esecuzioni è la forza e la determinazione che dimostrano, nella foto del cd sembrano quattro ragazzi ma dimostrano una grande risolutezza, la stessa che esprimono nel suono dei loro strumenti. Amo Piazzolla e devo dire che sono rimasto impressionato dal rigore e dalla forza espressa dalle loro interpretazioni. Con le eccezioni delle musiche di Ian Krouse e di Agustin Castilla-Avilla, che sono state composte originariamente per chitarra, tutte le altre musiche sono state riarrangiate apposta per il quartetto e vengono quindi presentate con una nuova veste, devo dire davvero interessante. Molto bella anche la loro versione di Agua e Vinho, un brano ormai classico di Egberto Gismonti.

Cuarteto Mexicano de Guitarras è davvero un ensemble fuori dal comune, a cui auguro un grande successo. Spero di sentirli presto alle prese anche con un repertorio più europeo.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s