Kramer, Bill Frisell, la Tzadik, The Brill Building e la bellezza del pop su #neuguitars #blog

scansione0001

Kramer, Bill Frisell, la Tzadik, The Brill Building e la bellezza del pop

http://www.tzadik.com/index.php?catalog=4020

Cos’è il Brill Building? E’ un edificio, un palazzo, una fetta della superficie di Manhattan, della sua superficie fisica e musicale. Costruito nel 1931 il Brill Building è un edificio situato al numero 1619 Broadway sulla 49th Street nel quartiere di Manhattan a New York, appena a nord di Times Square e in una zona residenziale un po’ lontana dallo storico quartiere musicale di Tin Pan Alley. È un edificio diventato famoso per la presenza degli studi musicali in cui sono stati scritti alcuni dei più famosi brani musicali americani, considerato il centro dell’industria musicale americana che ha dominato le classifiche pop nei primi anni ’60.

Ho fatto qualche ricerca e l’elenco dei compositori, delle orchestre, dei musicisti che ci hanno lavorato è davvero impressionante, nomi come Burt Bacharach, Bert Berns, Bobby Darin, Hal David, Neil Diamond, Sherman Edwards, Buddy Feyne, Gerry Goffin, Howard Greenfield, Jack Keller, Carole King, Jerry Leiber and Mike Stoller, Barry Mann, Johnny Mercer….se non vi bastano che ne dite di orchestre come: The Benny Goodman Orchestra, The Glenn Miller Orchestra, The Jimmy Dorsey Orchestra eThe Tommy Dorsey Orchestra? Insomma una delle più alte congestioni di talenti della storia…un edificio in cui potevi fare tutto, scrivere una musica, farla eseguire, registrarla, produrla, stamparla e promuoverla…bastava cambiare ufficio e piano.

The Brill Building

Kramer ha fatto un capolavoro, anzi ha replicato un capolavoro quel The Brill Building del 2012, che dopo cinque anni torna con una secondo cd e con la presenza di Bill Frisell. E’ il pop, la sua esaltazione, la sua rilettura, la sua salvezza, la sua incredibile capacità di risollevarsi e di tornare, di dimostrare davanti a tutto e tutti che le belle melodie sono davvero immortali e che basta poco per togliere la patina del tempo e far rivivere delle belle canzoni. L’elenco è davvero interessante, lo trovate alla fine dell’articolo, dieci gemme pop realizzate, scolpite, limate, perfezionate fino all’ossessione da personaggi come Paul Simon, Burt Bacharach, Neil Diamond, Doc Pomus, Al Kooper, Carole King e altri ancora!

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Kramer fa tutto da solo, canta, sono suoi tutti gli arrangiamenti, suona tutti gli strumenti, meno uno, alla chitarra c’è Bill Frisell, non poteva scegliere di meglio Kramer che chiamare Frisell, la sua chitarra ormai così idiomatica sigla tutti i brani con il suo inconfondibile marchio di fabbrica. C’è qualcosa di così semplicemente poetico nella musica di Frisell che qui non poteva e non doveva mancare. Che disco meraviglioso, peccato non averlo ascoltato a Natale, ma che disco meraviglioso, un lavoro davvero fantastico, geniale. Grazie davvero!

1.

America

2.

Solitary Man

3.

My Little Red Book

4.

Needles and Pins

5.

Crying in the Rain

6.

Kicks

7.

Can’t Get Used To Losing You

8.

This Diamond Ring

9.

Here Comes the Night

10.

Porpoise Song

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s