Un nuovo bestiario musicale, le piccole creature di Petri Kumela su #neuguitars #blog

https://www.petrikumela.com/

Il chitarrista Petri Kumela si sta imponendo a livello mondiale come uno degli interpreti più versatili e ricercati della Finlandia, ugualmente a suo agio sia con strumenti d’epoca che con la musica contemporanea. Nel corso degli anni ha saputo costruirsi, infatti, una solida reputazione basata sulle sue doti di chitarrista originale e versatile, a suo agio in ogni situazione. Kumela ha studiato al Conservatorio di Helsinki con Juan Antonio Muro e alla Hochschule für Musik Nürnberg-Augsburg in Germania con Franz Halász. E’ stato il primo chitarrista ad essere accettato per il prestigioso programma di studi Meisterklassen e, per due anni consecutivi, ha ricevuto una rara borsa di studio DAAD (German Academic Exchange Service) per continuare i suoi studi nella masterclass di Halász. Ha anche partecipato a masterclass con Leo Brouwer, Oscar Chiglia, Alirio Díaz, Eduardo Egüez e David Russell. La sua discografia di compone di dieci registrazioni che hanno ottenuto tutti un grande successo di critica. “Change is gonna come” (2010) è stato scelto sia dall’Helsingin Sanomat che dall’American Record Guide come scelte critiche dell’anno e il disco “In Strange Company” (2013) è stato nominato come album dell’anno dal finlandese Broadcasting Company (YLE) e per il premio EMMA dell’industria discografica. Nel 2016 ha pubblicato “Fantasía Andaluza” insieme al chitarrista di flamenco Joonas Widenius e nel 2017 “Goldberg” con il chitarrista tedesco Jürgen Ruck. La sua registrazione della musica di Fernando Sor con una chitarra d’epoca è stata eletta dal prestigioso Classical Guitar Magazine come una delle dieci migliori registrazioni del 2018.

Quest’anno ci presenta questo “Small Creatures”, un lavoro complesso e articolato costruito attorno a una idea diversa di repertorio. Kumela ha avuto nel 2007 infatti, la brillante intuizione di costruire un nuovo repertorio discografico, raccogliendo e interpretando 35 brani aventi in comune il fatto di essere dedicati a un animale e/o a un insetto.

Questo nuovo bestiario di creature musicali doveva avere due caratteristiche: 1) i brani dovevano avere le caratteristiche di una miniatura, 2) la creatura oggetto di ispirazione non doveva essere più grande di un gatto. Un’idea perfetta non solo per un disco ma anche per un concerto. Questo disco si rivela quindi essere una sorta di bestiario fantastico dove le minuscole creature vengono riviste e raccontate dalla sensibilità e dalla fantasia dei compositori, prima, e poi rilette dall’interprete, dopo. Kumela ha fatto davvero un gran lavoro.

La miniatura musicale è una sottile fetta di spazio e di tempo, in cui i confini sembrano arbitrari e l’informazione vien compressa al loro interno. In questo ristretto ambito espressivo sia il compositore che l’interprete sono costretti a un notevole lavoro di sintesi, sia concettuale che espressivo,nel tentativo di rappresentare e raccontare l’oggetto della loro musica.

E’ una sorta di economia creativa, dove molto viene lasciato all’immaginazione indotta all’ascoltatore e dove ogni singola nota, ogni singolo gesto acquisisce un peso importante. Come importante è la narrazione sottostante, che aiuta a inserire, ogni miniatura, ogni creatura nel suo contesto zoologico.

Come sono importanti la grafica di Erika Kallasmaa e le foto di Venla Kumela, capaci di creare un art work bellissimo, perfettamente in grado di accompagnare la nostr immaginazione durante l’ascolto delle musiche. Uno dei dischi più belli di questo triste 2020.

P.S. Giustamente, Kumela ci ricorda che nessun animale è rimasto ferito durante le registrazioni del disco. Obbligatorio inserire la tracklist di queste 35 miniature:

1. Pehr Henrik Nordgren / Kalevi Aho: Moiwa no risu (Sciurus lis) 1:57
2. Cyro Delvizio: O Gato (Felis catus) 2:23
3. Juan Antonio Muro: La petite bête hystérique (Mustela nivalis) 1:48
4. Ville Raasakka: Pet Monkey Paw Motion (Saimiri sciureus) 0:52
5. Michael Parsons: Siili (Erinaceus europaeus) 2:06
6. Poul Ruders: Rattus rattus 1:10
7. Jyrki Myllärinen: Scarabeo (Scarabaeus sacer) 2:37
8. Rodrigo Sigal: Mantis (Mantis religiosa) 1:29
9. Carlo Domeniconi: Praying Mantis (Mantis religiosa) 1:47
10. Petri Kumela: Paksun myyrän parempi passacaglia (Myodes glareolus) 2:16
11. Kimmo Kuokkala: Ai-ai (Daubentonia madagascariensis) 0:17
12. Adam Vilagi: Mangustit (Herpestidae) 4:34
13. Ilkka Hammo: Liito-orava (Pteromys volans) 2:40
14. Jarkko Hartikainen: tardigrade (Hypsibius dujardini) 0:57
15. Veli-Matti Puumala: Hämähäkki & Taivaanvuohi (Araneus diadematus – Gallinago gallinago) 2:01
16. Osmo Tapio Räihälä: Kalliokirskuja (Aeronautes saxatalis) 2:09
17. Joachim F.W. Schneider: Calypte Anna 1:10
18. Carlé Costa: Hummingbird (Trochilidae) 1:05
19. Paavo Korpijaakko: Cossus cossus 2:38
20. Javier Contreras: Coleopteros (Coleoptera) 3:53
21. José-María Sánchez-Verdú: El Abejorro (Bombus) 0:48
22. Jennah Vainio: Magpie Bones (Pica pica) 3:31
23. Riikka Talvitie: Pieni hippiäistyttö (Regulus regulus) 2:25
24. Uljas Pulkkis: Ööpö metsästää (Bubo bubo) 1:39
25. Jimmy López Bellido: Ladybug (Coccinellidae) 2:10
26. Kalevi Aho: Törö (Gobio gobio) 3:04
27. Sami Klemola: Rapu (Astacus astacus) 1:00
28. Olli Virtaperko: Särmäneula (Syngnathus typhle) 3:42
29. Ichiro Hirano: Heikegani (Heikeopsis japonica) 4:47
30. Aki Yli-Salomäki: Vesimittari (Gerridae) 1:35
31. Antti Auvinen: Malluainen (Micronecta scholtzi) 1:07
32. Minna Leinonen: Merisiili (Diadema setosum) 2:35
33. Lotta Wennäkoski: Silakka (Clupea harengus membras) 2:12
34. Lauri Supponen: Aksolotli (Ambystoma mexicanum) 1:08
35. Maurizio Pisati: Denise (Hippocampus denise, Lampyris noctiluca & Lepisma saccharina) 5:25

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s